Huawei Honor 9 (4GB RAM) 64GB

 Aggiungi alla lista  Confronta
Confronta il prezzo di tutti Huawei Telefoni cellulari (130)
Informazioni dettagliate Passa a full-text Valutazione del prodotto (8.33)
  •  
    Fai clic su una stella per dare una valutazione
Per lasciare una recensione devi effettuare l'accesso

  • Buono
    1 mese fa
    Aggiornato: 1 mese fa
    Presentato a giungo 2017 e messo in vendita nelle settimane successive, questo smartphone ha il difficile compito di confermare il successo ottenuto dalla versione dello scorso anno, Honor 8, nonché di superarlo. E a cominciare dal design si può dire che la strada tracciata da Honor sia quella giusta.

    Honor 9 ha un design semplice e tradizionale che riprende da un punto di vista costruttivo la curvatura 2,5D per la parte frontale e la stondatura della back cover del Samsung Galaxy S7: una soluzione che garantisce una presa sicura. Al pari di alcuni top di gamma del momento (mentre scriviamo siamo nel mese di dicembre 2017), questo smartphone adotta un profilo metallico che congiunge le due placche di vetro poste a protezione del dispositivo. L'assemblaggio risulta perfetto e lo si nota anche effettuando sollecitazioni meccaniche su di esso: nessuno scricchiolio e tanti invece sono i giochi di luce resi possibili dalla finitura in vetro.

    Il display è una modesta unità LCD da 5,15 pollici, ben definito grazie alla risoluzione Full HD 1920x1080 pixel e capace di offrire colori leggermente saturi, una buona profondità dei neri e una luminosità discreta. La visibilità all'aperto e l'angolo di visione sono ai massimi livelli.

    Il processore, Hi-Silicon Kirin 960, è lo stesso che Huawei, società controllante del brand Honor, ha utilizzato per i suoi modelli di punta P10 e P10 plus. Si tratta dunque di un octa-core a 2,4 GHZ di frequenza che, assieme alla memoria RAM (da 4 o 6 GB) e alla GPU Mali-G71, garantisce ottime prestazioni e una fluidità impeccabile in ogni ambito di utilizzo.

    Ovviamente tutta questa potenza e fluidità viene messa al servizio anche del comparto multimediale per un'esperienza fotografica di buon livello sia nella realizzazione di foto sia nella registrazione di video: le immagini sono ben definite e ricche di dettagli in condizioni di normale luminosità ma quando si è al buio o in condizioni di luce scarsa la qualità scende un po'. Tutto ciò è dovuto anche alla mancanza dello stabilizzatore ottico delle immagini e, forse, ad un algoritmo perfezionabile che regola e gestisce l'elaborazione delle immagini catturate dalla dual camera posteriore F2.0 composta da un sensore RGB da 12 Megapixel e da un sensore monocromatico da 20 Megapixel, quest'ultimo implementato per ottenere una migliore profondità di campo e un maggior contrasto.

    Il software che gestisce la fotocamera si contraddistingue per la presenza di due nuove modalità. Tra le due, quella più innovativa è sicuramente Panoramica 3D (realizzata in collaborazione con Fyuse) che permette di realizzare una scansione tridimensionale di un oggetto per poi vederlo nella galleria in modalità 3D. Immaginate di avere di fronte a voi Honor 9 con la foto dell'oggetto di cui avete effettuato la scansione: muovendo lo smartphone in senso panoramico sarà possibile vedere l'oggetto come se lo aveste lì davanti, sorprendente! L'utilizzo è chiaramente specifico e non tutti possono trarre vantaggio da questa funzione innovativa.

    La seconda nuova modalità è Moving Pcture: la fotocamera registra sia qualche istante prima sia dopo lo scatto e poi quando andiamo a rivedere le foto avremo una sorta di effetto movimento, come le Immagini Animate prodotte dai vecchi dispositivi Lumia con Windows Phone.

    I video possono essere girati anche in 4K, ma noi consigliamo il Full HD a 60 fps per via dell'assenza, come detto sopra, della stabilizzazione ottica delle immagini (quella digitale non fa miracoli). Nel complesso, comunque, i video sono buoni per via di un efficace sistema di messa a fuoco e di un altrettanto valido sistema di regolazione dell'esposizione.

    Gli amanti dei selfie invece potranno contare su una discreta fotocamera frontale da 8 Megapixel che vanta una modalità ritratto e la possibilità di sfruttare l'effetto bokeh. Tuttavia i risultati di sera non sono il massimo!

    Honor 9 viene commercializzato con Android 7.0 Nougat di serie personalizzato con interfaccia utente EMUI 5.1, la stessa che troviamo su Huawei P10 e che ricalca un po' quella che Apple offre con iOS. E' una personalizzazione che a qualcuno può risultare un po' troppo profonda e invasiva ma che comunque garantisce un'ottima usabilità durante l'esecuzione delle funzioni di sistema e delle applicazioni più popolari, anche nella modalità split-screen (dua app aperte contemporaneamente nella stessa schermata).

    Ottima, come sempre sui dispositivi Honor, la ricezione, buono l'audio in capsula ma il volume è un po' basso. Lo speaker di sistema pecca in profondità dei bassi ma complessivamente offre una buona esperienza d'uso. Peccato non si sia adottata una soluzione stereo!

    L'autonomia di Honor 9 è garantita da una batteria da 3200 mAh ed è allineata con quella che Huawei offre con il P10: si arriva a fine giornata.

    Difetti? Si, uno in particolare: il ritorno ai 3 tasti fisici per la navigazione all'interno di Android. Lo vediamo come un difetto in un anno dove la tendenza dei produttori di smartphone è quella di farli scomparire.
  • Recensioni degli utenti di altri paesi

    Ordinato per data

  • Perfetto
    3 mesi fa
    Aggiornato: 3 mesi fa
    Eccellente telefono senza difetti. La durata della batteria e la parte superiore dello schermo (per il prezzo). lettore di impronte digitali veloce Ultra, una gioia. Bonus: buona macchina fotografica!